Ho fatto un sogno…..  


Ho avuto un sonno agitato l’altra notte, è strano perché io dormo, anche se poco, abbastanza tranquillo e difficilmente rammento i sogni che faccio.

Insolitamente ricordo abbastanza bene quello che ho sognato, e ve lo racconto:

Mi trovavo in un paesino qualsiasi dell’Italia, le strade erano ordinate, le aiuole fiorite, il traffico tranquillo, non c’erano buche nell’asfalto e già questo mi ha incuriosito molto……Mentre mi guardavo attorno non riuscivo a capire dove mi trovassi, i tetti erano tutti coperti di pannelli solari integrati nelle tegole, nei prati intorno al paese svettavano le sagome bianche delle pale eoliche, ho dato uno sguardo ai distributori e mi sono accorto che c’erano attacchi elettrici al posto delle abituali colonnine del carburante.

Sempre più stupito ho provato a chiedere dove mi trovassi sperando che capissero la mia lingua e, sorprendentemente, mi hanno risposto in italiano, che mi trovavo ad Ardea, provincia di Roma, cioè nel mio luogo di residenza abituale.

Ho stentato a crederci ma mi sono dovuto arrendere all’evidenza quando mi sono trovato davanti alla fermata dell’autobus, con la sua pensilina ordinata e le panchine e l’illuminazione fotovoltaica, il cartello informativo indicava Ardea-Pomezia-Roma tra 5 minuti!

Capirete il mio stupore, diventato quasi allucinazione, quando ho visto ordinatamente in fila, un noto parlamentare che attendeva l’autobus!

Un parlamentare che prende l’autobus? Senza auto blu e senza scorta? Ho pensato "sto sognando!!!

Le insegne dei negozi indicavano “gruppo di acquisto solidale”, “spesa a chilometri zero”, cartelli che offrivano i più diversi lavori, Uffici per l'adozione a distanza e per la cooperazione, tutti parlavano sottovoce…. Ho iniziato a temere il peggio…

Al Bar si parlava di idee per migliorare il paese, e c'erano uomini e donne di diverse idee politiche che, sereni, si arricchivano del confronto.

Ho dato un'occhiata all'edicola dell'angolo e leggendo le prime pagine non potevo credere ai miei occhi:

“APPROVATA LA LEGGE ANTICORRUZIONE” “TOLTE LE AUTO BLU E I PRIVILEGI AI PARLAMENTARI” “MISURE INASPRITE PER CONBATTERE L'EVASIONE FISCALE” "MAFIA SOTTO SCACCO CON NUOVE LEGGI” “APPALTI TRASPARENT” “RIDOTTI DEL 90% I COSTI MILITARI” “ETA' DI PENSIONAMENTO LIBERA”

Ho dovuto rileggere alcune volte per convincermi che non mi stavo sbagliando. Continuando a camminare ho visto la fila davanti agli uffici di Equitalia, gente che sorrideva consapevole della causa giusta di pagare, tutti, le tasse, per pagare meno tasse tutti.

Ho dato un'occhiatina all'ospedale e sembrava trasformato in un resort! Le agenzie immobiliari offrivano gratis appezzamenti di terreno demaniale a volenterosi che volessero coltivarli! In un negozio del corso esercenti di diverse etnie scambiavano commenti e sorrisi, nel parco i loro figli giocavano insieme.

Il centro accoglienza trasformato in Biblioteca e Ludoteca. Continuavo a stropicciarmi gli occhi.

Entrando in biblioteca gli studenti potevano studiare su e-books gratuiti, e avevano tutti, e dico tutti, l'accesso gratuito alla rete! Corsi tenuti dagli artigiani pensionati ai giovani disoccupati, così che imparassero un mestiere.

Nelle macchine che passavano c'era sempre più' di una persona, i bambini andavano a scuola a piedi accompagnati da anziani e giovani volontari!

Ho iniziato a sentirmi felice, forse per la prima volta da tanti anni e ho creduto, per un attimo, che fosse tutto vero.

Poi mi sono svegliato.

sogno1

Vincenzo Polidori

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *