La zucca, regina d’autunno


Straordinaria protagonista dell’orto d’autunno, la zucca, con il suo inconfondibile color giallo-arancio è un ortaggio ricco di virtù e proprietà benefiche per il nostro corpo.

Depura, è saziante e non appesantisce l’organismo. Fonte di fibre e vitamine è una preziosa alleata per affrontare al meglio la stagione fredda.

 60369_4940421597691_1865589263_n

Originaria del centro-sud America attualmente è coltivata in tutto il mondo, può avere dimensioni, forme e colori diversi a seconda della varietà.

Si raccoglie a fine estate quando ha  raggiunto la piena maturazione e assimilato tutta l'energia del sole e del caldo estivo.

Una volta aperta, la polpa deve essere soda e compatta, profumata e priva di filamenti. Attenzione: più è brillante l’intensità del colore della polpa più è ricca di betacarotene e di vitamina C.

La zucca intera si conserva a lungo in un luogo fresco e asciutto, mentre se aperta deve essere tenuta in frigorifero per 1 o 2 giorni.

La polpa di zucca è composta per il 90% di acqua, con un apporto calorico particolarmente basso: solo 18 Kcal per 100gr.  Nonostante il sapore dolciastro, è povera di zuccheri e ricca di vitamina A, vitamina C, beta-carotene e minerali, tra cui potassio, calcio e fosforo.

I semi si caratterizzano per un elevato valore nutrizionale, contengono lecitina, tiroxina, fosforo, vitamina A e vitamine del gruppo B.

Alla zucca sono riconosciute anche notevoli proprietà anti-diabetiche e diuretiche, oltre a contribuire a  regolare il buon funzionamento dell'attività intestinale, grazie alle sue proprietà lassative. 

Particolarmente versatile in cucina come ingrediente di ricette dolci e salate. E’ impiegata nella preparazione di zuppe, vellutate, minestroni e risotti. 

La sua polpa carnosa può essere cotta in diversi modi: impastellata e fritta, cotta al forno o al vapore e in abbinamento ai cereali come farro, orzo e quinoa, che ne esaltano gusto e bontà.

Come detto della zucca possono essere consumati anche i semi (tostati), i fiori (fritti), e la sua scorza candita e aromatizzata, oppure preparata come mostarda, è ideale per accompagnare salumi e formaggi particolarmente saporiti.

Dopo tanto elogiare la zucca vediamo di utilizzarla in una ricetta che solitamente preparo per la festa di Ognissanti, ovvero il primo di novembre.

                                            Fettuccine d'Ognissanti in cestino di parmigiano: 

Ingredienti : Olio extra vergine, aglio, peperoncino, zucca dell'orto, fettuccine, erba cipollina, salvia, parmigiano. 

Tagliare la zucca a dadini, preparare un soffritto aglio e peperoncino, far cuocere la zucca a fuoco lento aggiungendo, se occorre, un mestolo di brodo vegetale o acqua.

Per preparare il cestino di parmigiano ( o grana), mettere 20 grammi di parmigiano grattugiato in una padella da 20 cm, quando il parmigiano inizia a sciogliersi spegnere il fuoco, far raffreddare qualche secondo e usare una ciotola rovesciata per dare la forma a cestino, si rassoderà in pochi secondi.

Cuocere le fettuccine, condirle con la zucca, un po di salvia e una spolverata di parmigiano.

Servitele nel cestino di parmigiano,edibile, guarnendo con qualche rametto di erba cipollina e salvia, farete una bella figura e sarà un piacere da vedere e da mangiare

Abbinare con  vino bianco, tipo Falanghina, fresco, 

Buona appetito,

Rossana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *